Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

INAUGURAZIONE MOSTRA "IL BANCO VUOTO", a cura dell'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età contemporanea di Lucca

Contenuto in: 
Tags: 

INAUGURAZIONE MOSTRA "IL BANCO VUOTO", a cura dell'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età contemporanea di Lucca

    Interviene la curatrice della mostra, dott.ssa Silvia Angelini.

Oggi siamo qui a riflettere e cercare di capire quanto è avvenuto nelle scuole italiane 81 anni fa, nel 1938. Quel che è accaduto anche nelle scuole del nostro territorio perché "la storia non ha nascondigli" come dice Francesco De Gregori. Ci riguarda tutti, "la storia siamo noi", "ci prende per mano".
Le leggi razziali di Mussolini, firmate da Vittorio Emanuele III non lontano da qui, a S. Rossore, ebbero tra i loro effetti quello di espellere i bambini di religione ebraica dalle scuole del Regno d'Italia. Cominciava così ad allungarsi e a prendere corpo quel filo che, come dice Liliana Segre, si ingrosserà fino a diventare il binario per Auschwitz. L'antisemitismo fascista, dopo un lungo periodo di incubazione che risale agli anni Venti (come afferma ad esempio Michele Sarfatti che sostiene la "persecuzione della parità" coestensiva al regime stesso), diventava legge nel settembre del '38.
Tra i bambini che furono espulsi ce n'era uno. Si chiamava Piero Terracina. È morto due giorni fa. Uno degli ultimi testimoni di Auschwitz. Nel 1938 aveva 10 anni. Raccontava che la maestra a cui voleva bene e che gli voleva bene gli disse: "No Terracina. Tu oggi non entri. Da oggi non puoi più venire a scuola." Chiese perché. La maestra rispose "Perché sei ebreo".
Shalom Piero!

Sito curato da Tartarelli Simone A.T. dell'I.I.S. Chini Michelangelo su modello rilasciato da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia. br> Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal